Dieta Vegana: come funziona, cosa mangiare, menù di esempio e consigli

Dieta vegana

La dieta vegana nasce da una filosofia di vita secondo cui si sceglie di non consumare nessun alimento di origine animale, rifiutando qualsiasi tipo di violenza commessa nei confronti degli essere viventi. Per questo motivo i vegani non solo non mangiano carne e pesce, come i vegetariani, ma anche tutti gli alimenti di origine animale, come uova, burro, formaggi e miele.

Come funziona la dieta vegana: benefici e pericoli

Quella vegana è quindi una scelta radicale, 100% vegetale, che presenta diversi pro e contro. Per prima cosa è fondamentale capire che eliminare alcuni cibi (specialmente le proteine) dalla dieta può rappresentare un pericolo per la salute, se però si segue un’alimentazione varia e sana, integrando le sostanze perse, non si incorre in nessun pericolo, anzi. Molti studi hanno infatti svelato come una dieta vegana equilibrata consenta di prevenire moltissime malattie, fra cui il diabete di tipo 2, l’ipertensione, i problemi cardiovascolari e l’osteoporosi.

Cosa mangiare nella dieta vegana

A differenza di quanto si pensa comunemente, la dieta vegana è particolarmente varia e prevede il consumo di cibi diversi a seconda della stagione. I vegani non possono mangiare carne e pesce, ma anche burro, latte, formaggi, miele e uova, sono invece consentiti i cereali integrali, la frutta secca e fresca, i semi oleosi, i legumi, le alghe, ma anche gli oli vegetali.

Dieta vegana in gravidanza e per i bambini

La dieta vegana si può seguire durante la gravidanza o ci sono controindicazioni? Come già detto se l’alimentazione è equilibrata non ci dovrebbero essere problemi. È comunque fondamentale che la futura mamma integri l’assunzione di vitamina B12, calcio e acido folico. Lo stesso discorso vale per i bambini. In ogni caso è sempre importante, quando si segue una dieta di questo tipo, richiedere il parere di un medico esperto in materia.

Menù di esempio

  • Colazione: spremuta di frutta, tè o caffè, cereali integrali e yogurt di soia
  • Pranzo: pasta (oppure riso, amaranto, quinoa, grano saraceno, miglio) con verdure e legumi, germogli o semi
  • Cena: burger vegetali, tofu o seitan accompagnati da verdure, pane integrale
  • Spuntini: frutta secca oppure fresca, gallette, centrifughe di frutta