Riso basmati: proprietà, gusto e cottura del riso indiano

Riso Basmati

Basmati” è una varietà di riso lungo proveniente dal subcontinente Indiano, dal caratteristico sapore integrale che ricorda un po’ quello del sandalo. Il suo aroma naturale lo ha reso famoso in tutto il mondo e, soprattutto, lo rende un validissimo e più sano sostituto del pane. Ottimo anche per un contorno leggero, il riso basmati esprime se stesso al meglio se abbinato ad una pietanza saporita e speziata.

Proprietà del riso basmati

Coltivato in India e Pakistan, il riso basmati ha un indice glicemico molto basso rispetto al riso bianco nostrano, ed è un concentrato di amilopectina che non fa alzare i livelli di glucosio nel sangue. In qualità di riso, il basmati non contiene glutine ed è perfetto anche per chi soffre di celiachia. Il suo alto contenuto di fibre aiuta a regolare le funzioni intestinali e favorisce il regolare lavoro del sistema cardiovascolare. 100 grammi di riso basmati equivalgono circa a 340 kcal. La notizia più bella? Per essere gustoso e piacevole, il riso basmati non ha bisogno di particolari condimenti: basta un pizzico di sale per renderlo una vera prelibatezza!

Come si cucina il riso basmati?

La cottura del riso basmati è un po’ diversa dalla solita lessatura a cui siamo abituati. Dopo aver lavato accuratamente i chicchi in abbondante acqua fredda, mettiamo il riso in una pentola aderente con circa il doppio del suo peso in acqua (una tazza di basmati e una tazza e mezzo di acqua). Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 13 minuti senza aprire o mescolare. Allo scadere del tempo, spegnete il fuoco e senza sollevare il coperchio lasciate riposare per altri 5 minuti. Sgranate con una forchetta e servite a piacere. Il riso assorbirà tutta l’umidità contenuta nella pentola e, di conseguenza, non dovrà essere scolato. In cottura, i chicchi tendono a rimanere solidi e fragranti, conservando tutto il sapore al loro interno.

Come abbinare il basmati?

Il basmati è il complemento perfetto per una cenetta leggera a base di formaggio delicato, uova o prosciutto. Ottimo abbinato alla carne bianca, il riso basmati esprime il meglio di sé con le salse che possono davvero tirare fuori le sue proprietà organolettiche. In particolare, il basmati è perfetto con il curry, sia quello indiano che quello giapponese.