Proteggere il viso dal freddo invernale

Proteggere il viso dal freddo invernale
Etichette

L’arrivo del freddo invernale è traumatico soprattutto per le pelli particolarmente sensibili. Le zone più esposte del derma, come il naso, la bocca, le mani e le labbra saranno i primi a risentire del cambiamento di temperatura, producendo rossori e secchezze fastidiose e antiestetiche.

Il caldo è un fenomeno meglio tollerato dalla nostra pelle attraverso il fenomeno della vasodilatazione, ma il freddo produce l’effetto opposto, ovvero la vasocostrizione. Le temperature basse producono un effetto astringente sui pori, causando quel pallore quasi livido dovuto alla pelle che “si restringe” per tentare di conservare al suo interno una temperatura ottimale.

La beauty routine per i freddi invernali

Durante i mesi più freddi, dovremmo modificare leggermente la nostra routine di bellezza, facendo particolare attenzione alla detersione e all’idratazione della pelle. Nei mesi più rigidi, per esempio, evitiamo gli scrub o la detersione troppo approfondita. Evitiamo l’utilizzo di prodotti che generano schiuma, fonte di secchezza, e optiamo invece per detergenti più delicati sulla nostra pelle.

Filtro solare in inverno? Assolutamente sì!

Anche durante i mesi più freddi dell’anno è importante proteggere la propria pelle con una crema che protegga dai raggi solari. Da tenere conto ci sono anche altri agenti potenzialmente pericolosi per la pelle, come lo smog e gli sbalzi di temperatura da esterno a interno: portiamo sempre con noi almeno un fattore di protezione 15 (SPF).

La protezione delle labbra

D’inverno è fondamentale proteggere le labbra dalle basse temperature. Optiamo per burri o unguenti che proteggano il film idrolipidico naturale delle nostre labbra, e scegliamo prodotti ricchi di vitamina B12 e ceramidi, perfetti per evitare la secchezza e, nei casi più gravi, il sanguinamento delle labbra trascurate.

Parole d’ordine: idratazione e protezione

Durante i mesi più freddi dovremmo sempre fare ricorso a creme viso più idratanti rispetto a quelle dei mesi caldi. Quando il clima è freddo, la nostra sete si riduce, ma questo non significa che il fabbisogno d’acqua della nostra pelle sia minore: oltre a una crema ricca che si adatti alla nostra tipologia di pelle, cerchiamo di bere tanta acqua, anche attraverso tisane e infusi non zuccherati. Per non farci mancare niente, aggiungiamo sempre una goccia di limone a tutte le nostre bevande, così da soddisfare anche il nostro bisogno di vitamina C quotidiano.

In camera da letto, la temperatura non dovrebbe mai superare i 20° Celsius, e dobbiamo sempre verificare il tasso di umidità delle nostre stanze. Ricorriamo, eventualmente, ad un umidificatore per bilanciare un ambiente troppo asciutto, risultato di un riscaldamento aggressivo degli interni.